Chiesetta San Mamete

Il 16 agosto, per quasi mille anni, si è fatto festa in quel di S. Mamete, ad Affori, una vera e propria saga: canti, balli e mercatini vari.

Ora le luci si sono spente su questa tradizione, ma la chiesetta di San Mamete è rimasta, con gli splendidi affreschi, segnati dal tempo, e una devozione mai sopita che chiede di tornare a esistere.

L’arte è il soffio dello spirito di Dio nella storia e quindi patrimonio di tutti: per questo c’è bisogno di un urgente intervento di restauro agli affreschi e ai muri.

Così si è formata la Compagnia di San Mamete: volete partecipare con noi a questa affascinante avventura?

La situazione attuale Oggi la cappella necessita di una serie di interventi,alcuni volti al risanamento, altri agli adeguamenti necessari affinche’ tale piccolo e prezioso edificio, ritrovi la sue antica funzione di aggregazione nella vita attuale del quartiere (come, ad esempio,......

San Mamete – Restauri ed opere Qui di seguito il resoconto di Don Tognola nel momento emozionante di alcuni ritrovamenti concernenti: l’affresco bizantineggiante della “Visitazione” e quello più tardo, di scuola luinesca, del 1400 della “Natività” e la presenza di......

Restauro 1938 “….. Ma senza dubbio l’opera Parrocchiale più importante realizzata l’anno scorso, che ha segnato – come si dice – una data importante nella vita della Parrocchia ed una nuova era nella storia della nostra Chiesina di S. Mammete......

Dalla lettura delle visite pastorali eseguite dal XVI al XIX sec. viene evidenziata la devozione al santo titolare e contemporaneamente il continuo emettere di decreti ed ordinanze inerenti la raccolta delle offerte.La nomina di un custode eremita da parte del......

Nell’area di circa 10 Km. attorno al centro della diocesi si trovano le pievi di Bollate e Bruzzano a Nord, di Segrate e Mezzate ad Est, di Cesano e di Trenno ad Ovest e Sud-Ovest. Nel primitivo periodo cristiano (compresi......

A proposito di questa “arte del molinaro”, sarà opportuno riportare alcune notizie circa l’importanza che avevano i mulini che davano farina e pane agli Afforesi (e dintorni) ed i fontanili che ne permettevano l’uso. Il territorio afforese era fertile, occupato......

E’ interessante la descrizione delle strade romane nelle varie località, perché sono come dei tracciati che permettono di capire il perché della presenza di chiesette devozionali dedicate a San Mamete. Le descrizioni delle strade romane risultano interessanti, in quanto sono......

San Mamete si estende sui lati della foce del Soldo, che sfocia nel lago di Lugano (o Ceresio). Specie durante l’estate, molti sono i turisti che vengono (anche in pullman con guida) a visitare la chiesa di San Mamete, salendo......

La chiesetta di San Mamete, edificata intorno al 1000, era posta come luogo “votivo” su una strada romana, in una zona ricca di fontanili. Essa rappresentava, per i pellegrini e i soldati che vi transitavano, una meta di sicuro ristoro......