Devozione a san Mamete delle popolazioni montanine – Culto

S. Mammete fu conosciuto ed onorato anche in Occidente, e la efficacia del suo patrocinio constatata da celesti favori diffuse sempre più la divozione verso di lui. Specialmente si propagò fra le popolazioni montanine; e ragionevolmente è a supporsi che ciò sia avvenuto, perché avendo S. Mammete vissuto vari anni fra i monti ed ivi esercitava la pastorizia, montanari e pastori riconobbero in tale circostanza la convenienza di sceglierlo a loro speciale protettore.
Infatti nei commentari del beato Miro eremita che visse appunto molti secoli fa sui monti di Canzo si legge: che le popolazioni del lago usavano invocare la protezione del martire S. Mammete, quando avevano bisogno di ottenere dal Cielo la pioggia, che a lui si rivolgevano i pastori per ottenere la prosperità delle proprie gregge, a lui le donne che non potevano offrire sufficiente nutrimento ai propri bambini.

Dalla Vita di S. Mamete martire, pubblicata presso Serafino Maiocchi, in Milano, nel 1874